fbpx

Titolare effettivo: tutto quello che c’è da sapere

Titolare effettivo: obblighi di adeguata verifica

Tra gli obblighi di adeguata verifica stabiliti dal decreto antiriciclaggio (art. 18 del D. Lgs. 231/2007) il primo “obbligo” riguarda l’identificazione del cliente e del titolare effettivo. La normativa antiriciclaggio prevede che il cliente debba fornire le informazioni necessarie a consentire l’identificazione e la verifica dell’identità del titolare effettivo. Il titolare effettivo è la persona fisica, diversa dal cliente, nel cui interesse la prestazione professionale è resa o è effettuata l’operazione.

Nel caso in cui il cliente sia una persona fisica, il titolare effettivo coincide con la persona stessa; nel caso in cui il cliente fosse una persona giuridica, il titolare effettivo coincide con la persona fisica o le persone fisiche cui è attribuibile la proprietà diretta o indiretta dell’ente o il relativo controllo.

Titolare effettivo per antiriciclaggio

In materia di antiriciclaggio il titolare effettivo è sempre stato centrale, e il suo ruolo fondamentale con la sua valenza strategica è stato ulteriormente rafforzato dal nuovo testo del D.Lgs. n. 231-2007. Per la normativa antiriciclaggio il titolare effettivo è la persona fisica per conto della quale è realizzata un’operazione, ossia nel caso di entità giuridica, le persone fisiche che possiedono o controllano tale entità che ne risultano beneficiari.

Quando individuare il titolare effettivo

Per una prudente valutazione, l’individuazione del titolare effettivo deve avvenire contestualmente al all’identificazione del cliente.

Come individuare il titolare effettivo

Per identificare e verificare l’identità del titolare effettivo, i professionisti possono decidere di fare ricorso a tutti gli elenchi, atti o pubblici registri in cui è possibile trovare le informazioni relative ai titolari effettivi. In pratica il professionista, contestualmente al conferimento dell’incarico o prima dell’instaurazione del rapporto, insieme all’identificazione del cliente deve procedere ad identificare il titolare effettivo. In pratica, si ha l’obbligo di:

  • Fare propria la dichiarazione responsabile ottenuta dal cliente;
  • Promuovere delle autonome verifiche facendo ricorso a pubblici registri, elenchi atti o documenti, conoscibili da chiunque.

Identificazione e verifica dell’identità del cliente si effettuano, qualora egli sia una persona fisica, tramite l’acquisizione di un documento d’identità in corso di validità o di altro documento di riconoscimento; nel caso in cui il cliente sia una persona giuridica invece, l’identificazione si effettua con l’acquisizione di documenti idonei a verificare l’identità non solo del cliente (persona giuridica) ma anche dell’esecutore, cioè del soggetto a cui siano stati conferiti poteri di rappresentanza che gli consentano di operare in nome e per conto del cliente.

Il cliente, secondo quanto previsto dalla normativa, è obbligato a fornire le informazioni necessarie a procedere all’identificazione del titolare effettivo. Di seguito riportiamo una formula di dichiarazione che potrebbe essere riportata nella modulistica antiriciclaggio da far compilare e firmare al cliente o all’esecutore in fase di identificazione.

DICHIARAZIONE AI FINI DELLA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO
…………………………………………………..
In ottemperanza alle disposizioni del D.Lgs. 231/2007 e s.m.i., il sottoscritto dichiara che le informazioni rese e sopra riportate sono tutte veritiere, nessuna esclusa.
Il sottoscritto dichiara di essere consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 55 co. 3 del D. Lgs. 231/2007.
Luogo, _________________________________ Data, _________________
Firma del dichiarante _________________________________________________

La violazione degli obblighi di adeguata verifica da parte dei soggetti obbligati, comporta l’applicazione delle sanzioni:

  • amministrativa  pari a € 2.000, in caso di violazione delle disposizioni in materia di adeguata verifica della clientela, omettono di acquisire e verificare i dati identificativi e le informazioni sul cliente, sul titolare effettivo, sull’esecutore;
  • amministrativa pecuniaria € 2.500 a € 50.000, nelle ipotesi di violazioni gravi, ripetute o sistematiche ovvero plurime.

Per scoprire di più sui nostri strumenti pensati per adempiere agli obblighi di adeguata verifica della clientela contattaci al 06 8777 6655 o compila il form sottostante. 

BE INFORMED, BE COMPLIANT  

2019-12-05T10:09:40+02:00