fbpx

White List: cosa sono e a chi servono

White list: Cosa sono

La denominazione non lascia dubbi, le liste bianche si contrappongono alle nere, quelle in cui vengono inseriti i nominativi inaffidabili, che hanno commesso reati e che potrebbero danneggiare la tua immagine qualora stipulassi un contratto con loro. Per le liste bianche è esattamente il contrario: in questo elenco troverai solo entità certificate, idonee e “pulite”. Le White List sono degli elenchi istituiti presso le Prefetture italiane, alle quali possono registrarsi le imprese che operano in settori considerati ad alto rischio di infiltrazione mafiosa.

Ma perché un’azienda dovrebbe iscriversi a questi elenchi? L’iscrizione alle White List consente alle imprese individuali e alle società iscritte agli elenchi di non dover richiedere la certificazione antimafia che comprende Informazione Antimafia e Comunicazione Antimafia Obbligatoria, per poter partecipare alle gare d’appalto pubbliche o comunque per lavorare con amministrazioni ed enti pubblici, o con società private concessionarie di opere pubbliche.

L’obiettivo dunque è quello di semplificare le procedure di controllo in fase di gara e alleggerire le documentazioni necessarie per parteciparvi.

White List: la legislatura

A legiferare sull’istituzione, i parametri e i vincoli, l’ambito di applicazione e i destinatari delle White List è il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI del 18 aprile 2013 che definisce appunto le “Modalità per l’istituzione e l’aggiornamento degli elenchi dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa, di cui all’articolo 1, comma 52, della legge 6 novembre 2012, n. 190.” (G.U. n. 164 del 15 luglio 2013) aggiornato al d.p.c.m. 24 novembre 2016 (G.U. n. 25 del 31 gennaio 2017). Il decreto sopracitato disciplina quindi le modalità di istituzione e aggiornamento degli elenchi presso ciascuna Prefettura e tutte le attività di verifica necessarie per l’accertamento dei requisiti richiesti per l’iscrizione.

Il decreto definisce per punti:

  • Ambito di applicazione
  • Istituzione dell’elenco e condizioni di iscrizione
  • Procedimento di iscrizione
  • Modalità di adempimento degli obblighi di comunicazione (Codice Antimafia)

Chi può iscriversi in questi elenchi? Quali attività imprenditoriali?

  • autotrasporto per conto di terzi
  • fornitura di ferro lavorato
  • confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume
  • trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi
  • estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti
  • noli a caldo / noli a freddo di macchinari

White List: a chi servono

Oltre a velocizzare e semplificare la documentazione e le procedure di svolgimento delle gare d’appalto, le White List sono una banca dati dal potenziale inestimabile per tutta una serie di entità che possono entrare in contatto con appalti pubblici. Il decreto infatti chiarisce che le entità non iscritte non hanno la possibilità né di partecipare alle gare, né di farsi affidare lavori in subappalto. Quindi, a chi servono le White List?

Gli elenchi istituiti presso le Prefetture italiane sono rivolti a tutte le pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici, agli enti e le aziende vigilati dallo Stato, le società e le imprese controllate dallo Stato o da un altro ente pubblico e ai concessionari di lavori o di servizi pubblici. Tutte queste entità sono obbligate ad acquisire la documentazione antimafia, e quindi a consultare le White List ogni qualvolta ci sia un potenziale “tentativo di infiltrazione”.

White List: consultazione automatizzata con WL DATASET

La White List Warranty ha sviluppato un database che prevede l’integrazione relazionale di dati reperibili da banche dati pubbliche italiane, attraverso collegamenti basati su Codici Fiscale/Partite Iva/Nome e Cognome e data di nascita. WL DATASET nasce per agevolare gli intermediari nei controlli automatici in due modalità: online e in modalità massiva tramite apposito motore di ricerca.

WL DATASET: le caratteristiche

  • Il sistema è stato progettato per essere facilmente integrato con i sistemi gestionali degli intermediari.
  • I controlli effettuati vengono storicizzati all’interno del sistema
  • Per ogni verifica viene rilasciata una dichiarazione che riporta la data, l’orario, il database interrogato e il risultato della verifica (positivo e negativo)
  • Per specifiche esigenze e/o volumi di dati può essere utilizzato in modo autonomo utilizzando il nostro motore di ricerca

WL DATASET: l’unico database con le White List

WL DATASET è un database alimentato in modo sistematico e continuativo attraverso la raccolta strutturata delle informazioni registrate in tutti gli elenchi delle Prefetture italiane. Le White List, consultabili in modo automatico e veloce, sono una parte dell’assetto di dati presenti nel WL DATASET. Il database infatti comprende anche le informazioni sulle aziende certificate SOA ai fini dei controlli antiriciclaggio, l’elenco degli Amministratori pubblici e i dati relativi al rating di legalità, il nuovo strumento introdotto nel 2012 per le imprese italiane, con l’obiettivo di introdurre e promuovere principi di comportamento etico in ambito aziendale.


Per scoprire di più su questo prezioso database pensato per proteggere il tuo business e facilitare le procedure di controllo contattatci al 06 8777 6655 o scrivici a info@whitelistwarranty.com.

BE INFORMED, BE COMPLIANT

2019-07-26T10:08:26+02:00